mm3
Condividi:
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Il mito di Babbo Natale nasce dalla leggenda di San Nicola, vescovo bizantino vissuto nel IV secolo. Amato e venerato un po’ in tutta Europa, soprattutto in Belgio e in Olanda, veniva rappresentato spesso in groppa ad un asinello bianco oppure a cavallo; si racconta che andasse nelle case portando doni ai bimbi buoni. Secondo alcune tradizioni lo accompagnava lo gnomo Peter il Nero, che puniva i bambini cattivi. Nel Medioevo si diffuse in Europa l’uso di commemorare questo episodio con lo scambio di doni nel giorno del santo, ovvero il 6 Dicembre.

Quando gruppi di immigrati olandesi si spostarono in America fondando Nuova Amsterdam, divenuta in seguito New York, portarono con loro anche le tradizioni, tra cui San Nicola che nella loro lingua si chiamava Sinter Claes. Il personaggio piacque anche ai coloni inglesi che trasformarono il nome in Santa Claus.

card13-lg

 

Gli abiti con cui veviva rappresentato sono simili a quelli di un Vescovo. Porta un copricapo rosso con una croce dorata e si appoggia ad un pastorale. Il richiamo al Vescovo di Mira (città della Turchia) è molto evidente. Santa Claus ha un cavallo bianco con il quale vola sui tetti e i suoi aiutanti scendono nei comignoli per lasciare doni nelle scarpe dei bambini buoni.

Nei Paesi protestanti San Nicola perse l’aspetto del vescovo cattolico ma mantenne il suo ruolo benefico col nome di Samiklaus, Sinterclaus o Santa Claus e i festeggiamenti si spostarono alla festa vicina più importante, Natale.

 

Father-Christmas-Santa-Claus-Wallpapers

 

 

L’omone con la barba bianca e il sacco pieno di regali, invece, nacque in America dalla penna di Clement Clarke Moore, che nel 1822 scrisse una poesia nota con il titolo “La notte di Natale”, in cui lo descriveva come ormai tutti lo conosciamo, probabilmente ispirandosi a un suo vicino di casa olandese. Questo nuovo Santa Claus ebbe successo, e dagli anni Cinquanta conquistò anche l’Europa diventando, in Italia, Babbo Natale.

…Buon Natale!

 

Related Posts


Karaoke_1822628a

Come organizzare una serata tra amici

Condividi: Volete trascorrere una serata un po’ diversa in compagnia dei vostri amici? Ecco alcuni semplici suggerimenti su come organizzare una serata davvero divertente! Si sa, per divertirsi non c’è bisogno di frequentare posti particolari o locali all’ultima moda, ma basta semplicemente la compagnia giusta, del buon cibo e tanti divertenti giochi di gruppo in grado […]

22.03.2016
festa delle donne

Festa delle donne: come organizzare una serata “chic”

Condividi: Avete deciso di celebrare la giornata dedicata alle donne con una festa in casa in compagnia delle vostre più care amiche? Perfetto! Grazie a questo articolo troverete alcune idee davvero chic su come organizzare al meglio la serata! Partiamo dalle decorazioni: il simbolo dell’8 marzo è la mimosa, quindi preparate un bel mazzo di […]

04.03.2016
come far mangiare le verdure ai bambini

Come far mangiare le verdure ai bambini

Condividi: Sì sa, i bambini spesso non sono grandi appassionati di verdure, e abituarli ad un’alimentazione sana ed equilibrata si rivela a volte un’impresa difficile. Eppure questi alimenti sono essenziali per i nostri figli, ricchi di vitamine, fibre e sali minerali che, soprattutto durante gli anni della crescita, si rivelano indispensabili per il loro sviluppo. […]

17.02.2016